Chi è costui?

guelfowebGianni Amato (aka guelfoweb), nato ad Avola (SR) nel 1976, ho studiato Ingegneria a Catania e ora vivo e lavoro a Roma. Sono un consulente IT e ricercatore indipendente in materia di Sicurezza Informatica e Digital Forensics. Attualmente ho un contratto di consulenza e collaborazione con il CERT-PA – Agenzia per l’Italia Digitale, Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Nel 2008 ho fondato Security Side, struttura indipendente che si occupa di erogare servizi di Penetration Test, Vulnerability Assessment, Digital Forensics e Cyber Security per aziende private ed enti governativi.

Nel 2009 ho fatto parte del Team di Sicurezza del G8 Summit 2009 che si è svolto in Abruzzo.

Per 3 anni Edizioni Master mi ha affidato una rubrica fissa sulla sicurezza informatica su Internet Magazine. Sono stato autore del blog Exploit per conto di Blogosfere (Network di blog professionali d’informazione).

Collaboro con le Forze dell’Ordine in qualità di Ausiliario di PG per attività di Intelligence volte a contrastare il fenomeno del Cyber Crime e con l’associazione Meter Onlus da anni impegnata nella lotta alla pedofilia online.

Progetti a cui tengo di più:

  1. Hashbot.com – Web application per l’acquisizione forense di pagine e documenti web. Strumento citato dai legali di Google nel caso Google-Vividown e utilizzato dalle forze dell’ordine. (Co-autore)
  2. Knock Subdomain Scan – Tool per la scansione ed enumerazione di sottodomini. Il tool è stato incluso in Backbox, distribuzione linux italiana per penetration test. (Autore)
  3. PEframe – Tool ideato per l’analisi statica di malware di tipo Portable Executable. (Autore). Ne parlano Lenny Zelster per il SANS DFIR, Andrew Browne di Lavasoft per Cyber Defense Magazine e e-Forensics Magazine. Oggi incluso su REMnux, distribuzione ufficiale per malware analysis.

Il resto lo trovate sul mio repo Github.

Per ulteriori informazioni puoi consultare il mio profilo su Linkedin o visitare securityside.it. Se non hai altro da fare sei libero di seguire i miei deliri aggiornamenti su twitter: @guelfoweb